Gusen - NUOVO-FABELLO

Vai ai contenuti

Menu principale:

Gusen

I LUOGHI

Gusen


Collocazione: in Austria, a pochi chilometri da Mauthausen

Città nelle vicinanze: Linz

Gusen fu il primo dei grandi sottocampi di Mauthausen. Aperto fin dalla fine di aprile del 1940, la sua funzione originaria fu quella di fornire mano d'opera a costo zero per gli impianti di estrazione del granito. Come a Mauthausen, anche a Gusen  la cava fu luogo di tortura e di martirio per migliaia di deportati di ogni nazionalità, tra i quali moltissimi italiani.Quando le necessità della produzione bellica si fecero più pressanti, nacquero Gusen II e Gusen III, con grandi gallerie  sotterranee. A Gusen funzionò per lungo tempo un forno crematorio che faticò a eliminare i corpi dei morti che il campo produceva incessantemente, a ritmo spaventoso. Negli ultimi giorni della guerra i nazisti uccisero con il famigerato Zyklon B  in una baracca trasformata in camera a gas diverse centinaia di deportati.

Oggi. Del campo di Gusen non rimane presso che nulla. Nelle villette che furono abitate dalle SS del campo vivono tranquille famiglie. Gli ex deportati italiani e francesi  si associarono diversi anni fa, riuscendo ad acquistare un'area di 1.750 metri quadrati comprendente l'ex forno crematorio, oggetto di una sinistra lottizzazione. In quell'area, così preservata, è stato allestito un Memorial commemorativo di questo  terribile campo.

Per saperne di più:
Gusen Memorial Committee

sito del  Memorial di Mauthausen

Il sito dell'ANED

Torna ai contenuti | Torna al menu